cos'è un rito-Emozioni Sentimenti Umanità

Emozioni Sentimenti Umanità

cos'è un rito di passaggio

 

  Un rito di passaggio è un rito che segna il cambiamento dello stato sociale o personale di un individuo.
Si possono considerare riti di passaggio: la cerimonia di accoglienza di un bambino, il rito simbolico d'unione con una persona, il conseguimento di un titolo di studio, l'inizio di un'attività lavorativa, l'inserimento abitativo di un nuovo nucleo,l'anniversario di unione o matrimonio, la cessazione di un attività, il commiato di una persona cara.
Il rito è anche la definizione di un tempo diverso da un tempo ordinario, un tempo sospeso, quando l'ordinario viene riorganizzato e ristabilito.
La ritualità si realizza attraverso parole e gesti simbolici.
Qualsiasi spazio può diventare un luogo di manifestazione e organizzazione di un rituale.
Il "rito del passaggio" si distingue dal "rito iniziatico" in quanto segna uno stadio nella vita di un individuo, mentre il rito dell'iniziazione segna l'incorporazione di un individuo in un gruppo sociale o religioso Il primo tocca indiscriminatamente tutti gli individui dello stesso sesso mentre il secondo li seleziona.
I riti di passaggio consentono di legare l'individuo a un gruppo ma anche di strutturare la sua vita in fasi precise che gli permettono di avere una percezione lenitiva della condizione mortale dell'uomo.
Queste sono "finzioni collettive volte a ordinare la natura".
In questo, partecipando alla simbolizzazione del mondo per renderlo più familiare, sta quindi il loro carattere pacificante e rilassante.
Questo fenomeno è quindi una questione importante per l'individuo, per la relazione tra l'individuo e il gruppo e per la coesione del gruppo.
 letture consigliate:
41OV7vRiy_L._SX341_BO1,204,203,200_